La strana storia del Doulos Phos The Ship Hotel

Oggi parleremo di un albergo ma anche della strana e particolare storia di una nave nata agli inizi del secolo scorso.

Doulos Phos The Ship Hotel
Jpatokal, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Correva l’anno 1914 quando, in un cantiere navale della Virginia (USA), fu costruita una nave da carico battezzata Medina. La nave era utilizzata, principalmente, per il trasporto di frutta e verdura tra i vari porti statunitensi ma durate la seconda guerra mondiale fu adibita anche al trasporto di armi e munizioni verso l’Europa. Dopo la guerra la nave fu acquistata da una società italiana e trasformata in nave passeggeri. Nel 1950 molti pellegrini in arrivo in Italia per il Giubileo utilizzarono questa nave ribattezzata Roma. Ma la nuova società non risultò molto solida e la nave fu sequestrata e messa all’asta a causa dei debiti dei proprietari.

Non ci furono molti armatori interessati all’acquisto, anzi per la precisione ci fu una sola offerta da parte di Angelo Costa, proprietario della Costa Armatori. La famiglia Costa fino a pochi anni prima era concentrata nella vendita e trasporto di olio di oliva e, proprio per ottimizzare i trasporti, cominciò ad acquisire alcune piccole navi.  Angelo Costa decise di diversificare le attività iniziando anche il trasporto di passeggeri. Ma fu  un’ altra l’intuizione più grande di Angelo Costa: trasformare il Roma, appena acquistato, in una nave da crociera a classe unica, che fu denominata Franca C. La Franca C divenne molto popolare negli anni ‘60 con le sue crociere ai Caraibitutto incluso”, un altra novità ideata da Costa, prosegui poi la carriera negli anni ‘70, con crociere in mediterraneo e nel 1977 fu acquistata da una associazione cristiana tedesca che la trasformò in biblioteca galleggiante. La Doulos, questo fu in nuovo nome, giro per il mondo con il suo carico di libri composti per lo più da testi cristiani e sul cristianesimo e con un equipaggio di 350 volontari fino al dicembre del 2009 quando, a seguito di una ispezione del Registro Navale, furono riscontrate molte carenze sulla nave rispetto alle norme internazionali SOLAS. I lavori per adeguare la nave a queste norme sarebbero stati enormemente costosi, quindi la Doulos fu messa in disarmo a Singapore.

Le navi in disarmo si sa, prima o poi, sono destinate alla demolizione. Triste epilogo per il Medina, che quando fu varata fu considerata una nave avanti rispetto ai tempi, e per il Roma che trasportò i pellegrini del Giubileo, e per la Franca C che fu la prima moderna nave da crociera al mondo e per la Doulos che nel 1992 entrò nel Guinnes dei primati come la nave passeggeri più vecchia in servizio.

Ma il triste epilogo non ci fu. Si decise di effettuare una nuova ristrutturazione e farla diventare una nave albergo sull’isola di Bintan in Indonesia.

Il Doulos Phos The Ship Hotel, oggi è definitivamente ormeggiata a terra sulla sua Anchor Isle, costruita appositamente, proprio accanto al terminal dei traghetti di Bandar Bentan Telani, sull’isola di Bintan con le sue 104 cabine pronte ad accogliere i “passeggeri”.

Eric Saw proprietario di un’azienda di ristorazione a Singapore è l’artefice del successo dell’impresa e assicura che, nonostante le notevoli spese effettuate, tutti i profitti dell’hotel saranno devoluti in beneficenza.

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2023 by Redazione

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *